I 5 migliori Paesi per lavorare: stipendio vs qualità della vita

Manuel G | 15 Giugno 2021

Svizzera

Scopri quali sono i Paesi in cui puoi crescere professionalmente e migliorare la tua qualità di vita.

Senti che ti stai stufando del tuo lavoro e progetti di cambiare aria? Se sei appassionato di viaggi e di nuove esperienze, allora qui puoi trovare alcuni consigli utili riguardanti i migliori Paesi per lavorare all'estero.

Sono sempre più numerose le persone che scelgono di uscire dalla loro zona di comfort ed esplorare nuovi angoli del globo; tuttavia, questo non implica lasciare da parte la carriera professionale, ma, anzi, questo permette di continuare a crescere all'estero.

Una decisione esaltante che, però, allo stesso tempo, ci potrebbe far venire mille dubbi: dove andare? Dove potrò stare meglio? In quale Paese pagano di più? Qui di seguito troverai quali sono i Paesi migliori per lavorare all'estero e il motivo per cui li abbiamo scelti.

1. Svizzera

Se cerchi un Paese in cui poter migliorare la tua qualità di vita, allora la Svizzera potrebbe essere la tua destinazione. Si tratta di un territorio con grandi benefici sia per le imprese che per i privati: non è un caso, infatti, che molte multinazionali abbiano sede qui.

É diventato quindi una delle mete più ambite da chi proviene dagli altri Paesi e, non per niente, quasi il 70% dei viaggiatori che hanno deciso di trasferisrsi in Svizzera afferma che l'equilibrio lavoro-vita sia migliorato considerevolmente.

Ciò che sorprende è la sua fiducia, sicurezza, ricchezza e salute dei suoi abitanti, anche delle zone rurali, che arrivano a guadagnare quasi il doppio della media mondiale.

2.Germania

Industria tedesca

La Germania è diventata una delle mete più inflazionate al momento di scegliere un lavoro all'estero e, nonostante la lingua possa costituire un ostacolo, presenta numerosi altri vantaggi. Dato che questo Paese appartiene all'Unione Europea, tutte le formalità per cominciare una nuova vita in questo Paese risulteranno più semplici.

Per quanto riguarda l'ambito professionale, la Germania brilla per l'elevato numero di opportunità lavorative, la crescita imprenditoriale e la sua grande offerta culturale. A sua volta, però, è necessario mettersi di buona lena a imparare la lingua perché, sebbene parlino inglese, in linea generale non tutti lo padroneggiano bene.

3. Svezia

Un'altra destinazione che ti rende le cose semplici è la Svezia: paese appartenente all'Unione Europea i cui abitanti parlano perfettamente l'Inglese. Tuttavia, gli Svedesi apprezzano molto che si cerchi di imparare la loro lingua, perciò vale lo stesso consiglio della Germania: se hai un po' di tempo, cerca di fare un corso per imparare anche solo le basi della lingua.

É utile sapere anche che sono numerose le imprese che lavorano con il mercato italiano e questo si traduce in maggiori opportunità. Per esempio, un infermiere/a guadagna mediamente 50.000 € all'anno. Il costo della vita è abbastanza elevato, però si compensa con gli alti salari dei posti di lavoro offerti, relazionati soprattutto al campo della ricerca, della sanità e dell'ingegneria.

4. Irlanda

Può essere che Dublino, con i suoi edifici storici e la sua vibrante cultura dei pub, non sia il primo posto che viene in mente al momento della scelta della destinazione. Tuttavia, la tecnologia della città è in crescita grazie alla sua giovane forza lavoro, ricca di conoscenze tecniche e di grandi imprese come Google, Apple, Facebook, Salesforce, Microsoft o AirBnB. Queste sono solo alcune delle grandi imprese di tecnologia americane che hanno scelto la città di Dublino come sede europea, offrendo straordinarie condizioni lavorative e uno stipendio medio che si aggira intorno ai 40.000 € annuali.

I settori che spiccano maggiormente riguardano: marketing, informatica, amministrazione e fatturazione, contabilità e, soprattutto, assitenza clienti. Lasciando da parte la contabilità, che richiede delle conoscenze più tecniche, è sufficiente avere solo una certa padronanza della lingua inglese che permetta di convivere nel luogo di lavoro e comprendere le istruzioni da parte dei superiori.

5. Emirati Arabi Uniti

Una destinazione più lontana, ma che costituisce una certezza, sono gli Emirati Arabi Uniti. Un Paese in cui l'80% della popolazione è espatriata e le imprese assicurano buone condizioni lavorative, salari alti e molti altri vantaggi che fanno gola agli stranieri, come aumenti salariari periodici, aiuti per gli alloggi, dieta alimentare e assicurazione medica per i lavoratori.

Le offerte di lavoro che potrai incontrare se opti per questa meta sono strettamente relazionate all'architettura, all'informatica, all'ingegneria, al trasporto, al commercio, al turismo e, soprattutto, all'industria del petrolio. Molte imprese stanno investendo qui e, anche se non parli l'arabo, ma ti destreggi con l'Inglese, trovare lavoro è relativamente semplice, perché l'Inglese è la ligua più parlata.

Ora sai quali sono i posti dove ti conviene di più trasferirti. Se sei sicuro del fatto che hai bisogno di un viaggio, fai rotta verso una di queste destinazioni.

Più popolari

furto del portafoglio

20 Consigli per viaggiare all'estero in sicurezza

Una volta che si inizia a viaggiare è facile rientrare in una di queste due…
coppia in vacanza

5 consigli per scegliere la tua assicurazione di viaggio

Da quando in questi ultimi anni viaggiare è diventato una parte sostanziale del…
organizzare un viaggio

14 Consigli per risparmiare quando viaggi

Adoro risparmiare quando viaggio e spendere il meno possibile è uno dei miei…
Travelling viaggiare da solo

14 consigli per viaggiare da soli

Viaggiare in solitaria ti permetterà di immergerti con più facilità in una…
uomo che viaggia

Come organizzare un viaggio: Guida Pratica

Per le persone a cui piace viaggiare, organizzare il viaggio è affascinante…