Simbologia del papavero

papavero1

Il papavero è un simbolo relazionato al dio greco Morfeo. Se vi è mai capitato di vedere un papavero crescere, avrete sicuramente notato che arriva un momento in cui, proprio prima che sbocci, si può osservare un sottilissimo gambo sormontato da un grosso bozzolo.

Il dio Morfeo viveva in un mondo proprio, il mondo dei sogni e della fantasia, molto lontano dalla realtà. Venne mandato in questo mondo per governare i sogni e la loro realtà. Questo compito ce lo aveva nel sangue: Morfeo nacque infatti nell'oscurità da Notte, dea della notte e dell'oscurità. Suo padre era invece Ipno, governatore del sogno.

I papaveri vengono spesso associati anche al chakra Muladhara, il cui significato, troppo ampio per essere riportato qui, si può intendere meglio con una rapida ricerca su Internet. I papaveri possono essere di diversi colori, anche se i più comuni sono quelli di colore rosso, colore che corrisponde, per l'appunto, al chakra citato poco prima.

Nella simbologia cinese, questo fiore rappresenta il riposo, la bellezza e il successo. Tuttavia, queste non sono le uniche associazioni, in quanto spesso viene relazionato al piacere e alla bellezza che implica il fatto di condurre una vita pragmatica.

papavero2

In relazione alla religione cristiana, il papavero rappresenta la morte come un periodo di tranquillità in cui si dorme perennemente. Questa metafora assume ancora più significato se consideriamo il colore rosso dei petali come simbolo del sangue di Cristo crocifisso. In termini di resurrezione e immortalità (salvezza dell'anima) possiamo dire che questo fiore non muore mai realmente, ma, semplicemente, si rinnova e ascende.

Più popolari